“Argo-Cassiopea”, tavolo in municipio: “Le prescrizioni non penalizzeranno i lavori”

Cerca nel Blog
Calendario
maggio 2022
LMMGVSD
      1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031     
Filtra per mese
Tag Cloud

“Argo-Cassiopea”, tavolo in municipio: “Le prescrizioni non penalizzeranno i lavori”

 
  Postato da:




Greco, Di Stefano e Tuccio

Gela. L’incontro l’hanno chiesto i sindacati, con le segreterie provinciali di Filctem, Femca e Uiltec, che hanno seguito i tavoli istituzionali per il progetto “Argo-Cassiopea” di Eni.

Ieri, i segretari provinciali di categoria, Gaetano Catania, Francesco Emiliani e Maurizio Castania, hanno avuto un confronto con il sindaco Lucio Greco, con il dirigente Emanuele Tuccio e con il vicesindaco Terenziano Di Stefano. Gran parte degli approfondimenti è ruotata intorno alle prescrizioni, contenute nel provvedimento autorizzativo che Palazzo di Città ha rilasciato per l’avvio dei lavori del progetto per il gas. Nel provvedimento, al quale ha lavorato Tuccio, si riprendono le prescrizioni, già indicate nel parere emesso dalla Riserva Biviere e rilasciate da Emilio Giudice.

Non vanno considerate, però, come restrizioni ai lavori. “Il provvedimento emesso – dice Tuccio – prevede l’avvio immediato dei lavori. Le prescrizioni ci sono e ci rifacciamo a tutte le normative in materia. E’ stato un lavoro complesso, ma non sono prescrizioni che vanno contro l’attività di impresa, che invece viene garantita. Come abbiamo spiegato, anche nel corso del confronto con i sindacati, l’attività di impresa si può assolutamente integrare con le esigenze ambientali. Da questo punto di vista, è un provvedimento innovativo. Le prescrizioni vanno eseguite nell’arco dei tre anni dei lavori e per lo più si tratta di attività di progettazione. Non sono certamente ostative all’investimento”.

Considerazioni che sono state sviluppate nel tavolo richiesto dai sindacati. Enimed, che si occupa di gestire l’intero progetto “Argo-Cassiopea”, ha previsto tre anni di lavori, con un’entrata a regime della produzione nel 2024. Ieri, sembra sia emersa una tendenza ad una maggiore collaborazione tra l’amministrazione comunale e le parti sociali, con in testa i sindacati. L’amministrazione è pronta a ripetere tavoli di questo tipo, periodicamente. “L’ho proposto – continua Tuccio – dobbiamo evitare che questi confronti siano solo sporadici. Bisogna invece condividere informazioni per tutti gli interventi che toccano il territorio. Credo sia inevitabile. Ormai, produzione e ambiente devono andare avanti insieme. Il Piano nazionale di ripresa e resilienza stanzia fondi enormi per progetti di tutela ambientale. Questo è un territorio che potrebbe attingere molti fondi, dato che ha le caratteristiche previste, sia sul piano del degrado generato in passato che su quello della qualità ambientale”.

Il sindaco Lucio Greco ha pienamente condiviso questa linea, come ha già spiegato quando si è trattato di rendere pubblici i contenuti dell’autorizzazione rilasciata per “Argo-Cassiopea”. I sindacati considerano l’intero progetto della base gas assolutamente prioritario sia per il rilancio del settore up stream che per assicurare occupazione nell’indotto, con tanta manodopera locale. Le segreterie di Filctem, Femca e Uiltec, inoltre, avevano già annunciato un consiglio di fabbrica delle rsu Enimed, così da riportare ai lavoratori l’esito dell’incontro avuto a Palazzo di Città.

FONTE: https://www.quotidianodigela.it/argo-cassiopea-tavolomunicipio-le-prescrizioni-non-penalizzeranno-i-lavori/
Powered by Passepartout
Designed by CIL - CONSORZIO INDUSTRIALE LUCANO - P. IVA 01748680764 - Copyright © 2021.